ASito
Confagricoltura 
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


La Regione Lombardia ha in programma di emettere un nuovo Bollettino Straordinario Nitrati che possa consentire la distribuzione dei reflui nel periodo compreso tra martedì 14 e venerdì 17 gennaio p.v.. Il provvedimento dovrebbe essere emesso oggi, 13 gennaio p.v..
Si ricorda che, dei 15 giorni totali di spandimento straordinario accordati dal Ministero, 8 sono stati concessi a dicembre e quindi ne rimarrebbero 7. La possibilità di spandimento potrebbe essere legata all’interramento immediato (entro le 4 ore o con l’utilizzo di iniettori).

scontrinoDal 1° gennaio 2020 è entrato in vigore l'obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri; per le imprese con volume d'affari superiore a 400.000 euro l'obbligo decorreva invece già dal 1° luglio 2019. In pratica, per tutte le vendite di beni e prestazioni di servizi ai consumatori finali sarà necessario memorizzare i dati dei corrispettivi in forma elettronica, attraverso il registratore di cassa telematico, in modo che al momento della chiusura giornaliera si possa generare un file in formato xml che va trasmesso all'Agenzia delle Entrate. Tra i soggetti interessati, per quanto riguarda il settore agricolo, vi rientrano coloro che attualmente emettono ricevute fiscali: agriturismi e soggetti che effettuano vendite a privati consumatori finali. Il consumatore finale non riceverà più uno scontrino o una ricevuta ma un documento commerciale, che non ha valore fiscale ma che potrà essere conservato come garanzia del bene o del servizio pagato, ad esempio per un cambio merce.
L'invio telematico dei corrispettivi farà venir meno l'obbligo di emettere lo scontrino/ricevuta fiscale; al posto di questi documenti, per documentare l'operazione, è prevista l'emissione di un “documento commerciale”.
Ricordiamo che gli agricoltori che applicano il regime speciale IVA sono esonerati dall'emissione degli scontrini/ricevute fiscali (quindi anche dal descritto invio telematico) per le vendite dei prodotti agricoli ai consumatori privati.
Viste le difficoltà riscontrate, sino al 30 giugno 2020 non saranno applicate sanzioni per le imprese che nel 2018 hanno conseguito un volume di affari non superiore a 400.000 euro e che in tale semestre continueranno ad emettere scontrini/ricevute fiscali cartacei, purchè entro la fine del mese successivo provvedano a trasmettere in via telematica i corrispettivi annotati sul registro.
Si ricorda che, solo per gli anni 2019 e 2020, per l’acquisto del registratore telematico o per l’adattamento del vecchio registratore di cassa è stato previsto un contributo sotto forma di credito d’imposta nella misura complessivamente pari, per ogni strumento, al 50% della spesa sostenuta, per un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento.

Anche quest’anno è stato predisposto il Calendario 2020 della Confagricoltura Milano Lodi e Monza Brianza, che è a disposizione dei soci presso gli Uffici della Sede di Milano e delle Zone.

Lunedì 16 dicembre si terrà il Consiglio Direttivo della Confagricoltura Milano Lodi e Monza Brianza, cui seguirà, come ogni anno, il Consiglio allargato a tutti i componenti dei Consigli dei nostri 3 Sindacati di Categoria e delle 12 Sezioni di Prodotto; la riunione, a cui parteciperanno anche personalità del mondo istituzionale ed agricolo (al momento ha dato la conferma della presenza Angelo Ciocca), sarà l’occasione anche per uno scambio di Auguri in vista delle imminenti Festività Natalizie.

FieraCodognoCome da tradizione, nel terzo martedì e mercoledì del mese di novembre arriva la Fiera Agricola Autunnale di Codogno, che quest’anno è giunta alla 229ma edizione e sarà incentrata sul tema: “Le tradizioni incontrano il futuro” (come ben rappresentato dal manifesto della Fiera).
Confagricoltura MILOMB parteciperà alla Fiera con un suo stand, dove sarà presente in forze per illustrare il nostro Servizio Assicurazioni (si veda articolo successivo) a quanti volessero avere informazioni. Inoltre, nell’ambito del “Progetto Scuole” realizzato ormai da 3 anni dalla nostra Federazione Italiana Impresa Agricola Familiare di MILOMB presieduta da Amedeo Cattaneo, Confagri MILOMB assegnerà anche quest’anno in Fiera due borse di studio a due studenti dell’ITAS di Codogno che si sono distinti per i voti conseguiti non solo alla maturità ma anche nel corso dell’intero ultimo anno di studi.

Relativamente al Servizio Assicurazioni organizzato dalla nostra Confagri MILOMB, segnaliamo che Paola Goglio, la persona che si occupa del Servizio, sarà a disposizione degli associati, PREVIO APPUNTAMENTO, presso ogni Ufficio di Zona, turnando con cadenza regolare (circa una volta al mese) nelle giornate di martedì, per fornire consulenze mirate alle aziende. Per quanto riguarda le prossime settimane, questo è il calendario delle presenze: 26/11/2019 Ufficio di Codogno; 3/12/2019 Ufficio di Albairate; 10/12/2019 Ufficio di Melegnano; 17/12/2019 Ufficio di Milano; 19/12/2019 Ufficio di Lodi. Si riprenderà poi da martedì 7/01/2020. Ovviamente i Soci potranno richiedere anche appuntamenti specifici in giornate diverse ed anche direttamente presso la propria azienda.

Proroga1Appurato che i tempi erano troppo ristretti per arrivar ad una approvazione della nuova Riforma PAC per il 1 gennaio 2020, la Commissione UE ha emanato la bozza del Regolamento “transitorio” che consentirà di prorogare le attuali regole della PAC di un anno, facendo così slittare il varo della nuova Riforma al 1 gennaio 2022. Il Regolamento transitorio applica il principio “vecchie regole nuove risorse” e pertanto prevede, per quanto riguarda la dotazione finanziaria per l’anno 2021, di dare già applicazione alle riduzioni prevista dalle proposte di bilancio del Quadro Finanziario Pluriennale per il 2021/2027 (-4% per i premi PAC e -15% per i PSR). Si tratta, in ogni caso, di proposte, che dovranno essere approvate in via definitiva nei prossimi mesi: a cominciare da oggi, 18 novembre, visto che a Bruxelles si tiene un Consiglio UE dei Ministri Agricoli dove si esamineranno, oltre che la citata bozza di Regolamento transitorio, anche i testi della nuova Riforma post 2021.

CNS1Sempre più spesso gli Enti e l’Amministrazione richiedono la FIRMA DIGITALE, da parte delle aziende agricole. Anche la Regione Lombardia si sta adeguando a questa prassi: dopo l’introduzione della firma digitale per la sottoscrizione delle Domande del PSR, la stessa modalità verrà introdotta anche per le richieste di gasolio e per le Domande DU PAC!! E’ necessario non farsi trovare impreparati a questo passaggio e quindi segnaliamo l’opportunità che tutte le aziende si rechino presso la CCIAA per farsi rilasciare la CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (CNS), con la quale si può procedere -appunto- all’apposizione delle firme digitali. Una modalità alternativa prevede l’utilizzo della CARTA REGIONALE SANITARIA (CRS), ma è quantomai opportuno avere a disposizione, per le firme, anche la CNS (conservando la CRS soltanto per le pratiche di tipo sanitario).