Immagine
Confagricoltura
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


La Legge di Bilancio 2018 prevede, a decorrere dal 1° gennaio 2019, l’obbligo di fatturazione elettronica tramite il canale SDI (sistema di interscambio) per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi, effettuate verso aziende e soggetti privati in Italia.

 

Sull’onda di questa importante novità, tale Legge modifica anche la disciplina che riguarda l’acquisto di carburanti e lubrificanti, da parte dei soggetti passivi IVA. Infatti, a partire dal 1° luglio 2018 viene istituito l’obbligo di fatturazione elettronica per gli acquisti di carburanti da parte di soggetti passivi IVA. Dalla stessa data sono inoltre abrogate le specifiche norme relative alla scheda carburante (utilizzo, modalità di compilazione, tenuta e conservazione del documento). Ne consegue che imprese e professionisti (soggetti passivi IVA) non potranno più compilare la scheda carburanti per documentare l’acquisto, ma riceveranno dall’esercente dell’impianto stradale di distribuzione e/o fornitore di carburante, tramite canale SDI (sistema di interscambio), apposita fattura che sarà obbligatoriamente elettronica e in formato xml.

La Legge dispone, inoltre, che le spese per carburante saranno deducibili solo se effettuate esclusivamente mediante assegni bancari/postali, circolari e non, nonché vaglia cambiari/postali e mezzi di pagamento elettronici, ad esempio: addebito diretto; bonifico bancario/postale; bollettino postale; carte di debito, di credito, prepagate ovvero altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano anche l’addebito in c/c.
Pertanto, riassumendo: a decorrere dal 1° luglio 2018, gli acquisti di carburante dovranno essere documentati esclusivamente da fattura elettronica e il relativo costo sarà deducibile (nelle percentuali normativamente previste) e la relativa IVA detraibile solo se i pagamenti sono stati effettuati mediante “moneta elettronica”.
Le aziende associate che usufruiscono del nostro servizio IVA riceveranno a breve una informativa da inviare a tutti i loro fornitori di carburante per autotrazione e agricolo per gestire la ricezione delle fatture elettroniche.