Immagine
Confagricoltura
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


Con il 1° luglio 2019 entrano in vigore nuove regole sul fronte del termine di emissione e di sanzioni applicate in caso di invio tardivo della fattura elettronica al SDI; quindi, dopo i sei mesi di moratoria, arrivano importanti cambiamenti.
Per quanto riguarda il termine per l’emissione, a partire dal 1 di luglio la fattura elettronica dovrà essere emessa entro il termine di 12 giorni dalla data di effettuazione dell’operazione e scatteranno le sanzioni in caso di invio in ritardo.
In tema di sanzioni, se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo, la sanzione va da 250 euro a 2.000 euro. Fino al 30 giugno 2019 il periodo di moratoria ha consentito ai titolari di partita IVA di sfuggire alle sanzioni per tardiva fatturazione, con l’emissione entro il termine di liquidazione dell’imposta, oppure di beneficiare della riduzione al 20% nel caso di emissione entro la liquidazione del periodo successivo.
Per i contribuenti con liquidazione IVA mensile il periodo di moratoria terminerà il prossimo 30 settembre 2019.
L’obbligo di fatturazione elettronica viene esteso anche ai rapporti commerciali tra l’Italia e la Repubblica di San Marino.