Immagine
Confagricoltura
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


E’ partita da alcune settimane una raccolta firme tra i cittadini dell’UE per sostenere l’iniziativa "Grow scientific progress: Crops matter", promossa da un gruppo di giovani ricercatori europei e sostenuta da Confagricoltura. L’iniziativa punta a sensibilizzare l’UE nei confronti dell’innovazione ed, in primis, delle nuove tecniche di selezione vegetale (le “New Breeding Techniques-NBTs”). L’obiettivo di questa proposta è ottenere una revisione dell’attuale quadro normativo europeo in materia di OGM, che tenga conto dell’evoluzione delle tecniche di selezione genetica e preveda, quindi, una distinzione (che oggi non esiste) tra OGM e NBTs. Queste ultime, infatti, portano a miglioramenti del corredo genetico delle piante simili a quanto può essere ottenuto con metodi tradizionali o a quanto può accadere casualmente in natura, ma con maggior precisione e rapidità, quindi non ha senso vietarne l’utilizzo come se si trattasse della transgenesi, da cui si ottengono gli OGM Per aderire all’iniziativa bisogna firmare il modulo che si trova sul sito https://www.growscientificprogress.org/?lang=it. E’ possibile procedere alla raccolta delle firme sino al 25 luglio 2020; dovrà essere raccolto almeno un milione di firme (54.750 in Italia): un obiettivo raggiungibile, nell’interesse dell’innovazione, della scienza e, quindi, della nostra agricoltura

La Regione ha pubblicato una Delibera relativa alle agevolazioni alle imprese per il credito di funzionamento erogate tramite Finlombarda SpA. Con tale provvedimento il fondo regionale viene incrementato di 5,5 milioni di euro; viene inoltre rinviata ad un successivo Bando regionale l’apertura dei termini per la presentazione delle domande (che -lo ricordiamo- vanno presentate presso il proprio Istituto Bancario). L’aiuto è destinato alle imprese che operano nel settore della produzione primaria. Il tipo di aiuto è un contributo in conto interessi per prestiti concessi da istituti di credito, per la creazione di liquidità necessaria al funzionamento dell’impresa. L’importo minimo del finanziamento ammissibile al contributo in conto interessi è stabilito in 50.000 euro ed il massimo in 150.000 euro, con durata non inferiore a 24 mesi e non superiore a 60 mesi. Il contributo è concesso in regime “de minimis” e si somma ad altri eventuali contributi “de minimis” ricevuti dall’azienda nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari (non potendo superare i 20.000 euro nell’arco di tale periodo).

importanteSullo scorso numero de “L’Agricoltore” (n. 14 del 15/7/2019) abbiamo dato notizia dell’apertura dei bandi per l’Operazione 4.1.03 – “Incentivi per investimenti finalizzati alla ristrutturazione o riconversione dei sistemi di irrigazione” (scadenza di presentazione delle domande: ore 12 del 14 ottobre 2019) e dell’Operazione 6.4.02 "Sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività di produzione di energia”. Nelle ultime pagine di questo numero (pagg. 11 e 12) pubblichiamo le schede riassuntive relative alle due Operazioni, specificando che la scadenza di presentazione delle domande per l’Op. 6.4.02 “Energia” è stata prorogata alle ore 16 del 16 settembre 2019).

Fino alle ore 12 del 18 ottobre 2019 sarà possibile presentare le domande di adesione all’Operazione 4.4 del PSR per la realizzazione di siepi, filari, fasce tampone, aree umide (Operazione 4.4 “Sostegno ad investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali”).
importanteRispetto al bando precedente, è stata stralciata la misura per la manutenzione dei fontanili. Inoltre, non è più obbligatorio assicurare fin dalla presentazione della domanda la durata della conduzione di durata fino alla fine degli impegni previsti dal bando (10 anni), tranne che nel caso di conduzione in comodato, dove deve essere anche esplicitata la rinuncia ad esercitare il diritto anticipato di recesso di cui agli artt. 1809 e 1810 del Codice Civile.
A pag. 13 di questo Notiziario pubblichiamo la scheda riepilogativa dell’Operazione. Coloro che fossero interessati ad aderirvi possono rivolgersi al proprio Ufficio di Zona.

La Riforma della PAC ha subito una battuta di arresto a causa delle elezioni europee del maggio scorso. Premesso che è ormai certo che non verrà varata dal 1 gennaio 2021 ma, più probabilmente, dal 1 gennaio 2022 (se non dopo), attualmente la situazione del dibattitto nelle sedi decisionali UE è la seguente:
• il Parlamento UE ha votato le proposte di Riforma solo in Commissione Agricoltura (Comagri) e non in Assemblea plenaria Ciò significa che il nuovo Parlamento ora potrà: votare il testo così come approvato dalla “vecchia” Comagri, oppure chiedere l’approvazione da parte della nuova Comagri, oppure rigettare in toto la Riforma e chiedere alla nuova Commissione UE di formulare nuove proposte;
• il Consiglio dei Ministri Agricoli UE non ha raggiunto alcun accordo sul testo di Riforma sotto la Presidenza rumena (1 gennaio-30 giugno 2019); dal 1 luglio la Presidenza è passata alla Finlandia e la discussione continuerà.

EAPRAL, l’Ente di formazione di Confagricoltura Lombardia, ha organizzato 6 interessanti corsi per i mesi di settembre/dicembre legati alle attività multifunzionali nelle aziende agricole: Operatori di Fattoria Didattica, Aggiornamento Operatori di Fattoria Didattica, Operatori Agrituristici, Turismo esperienziale, Addetti alla manipolazione degli alimenti (HACCP), allergie ed etichettatura, La bottega diventa virtuale. I corsi si terranno presso la nuova sede di Confagricoltura Lombardia in Via Pietrasanta 14 a Milano. Nelle ultime pagine di questo Notiziario pubblichiamo le locandine dei corsi, con tutte le informazioni di dettaglio, Coloro che fossero interessati possono rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

STALLALa nostra Confagricoltura MILOMB sta organizzando un corso a favore degli associati dal titolo “Il benessere animale e la corretta gestione della stalla”. Il corso durerà 24 ore, per un numero totale di 20 allievi. Il tema del benessere animale sta assumendo sempre maggior importanza ed è uno degli obiettivi centrali anche della prossima riforma della PAC post 2020. Per questi motivi la nostra Organizzazione ha ritenuto fondamentale organizzare un momento formativo per gli allevatori su queste tematiche, in modo da essere aggiornati e poter intervenire di conseguenza nel proprio allevamento. Invitiamo tutti coloro che fossero interessati a partecipare al corso a segnalare il proprio nominativo all’Ufficio di Zona di riferimento.

E’ stata avviata la quarta edizione del bando nazionale “Coltiviamo agricoltura sociale”, indetto da Confagricoltura con la Onlus Senior L’Età della Saggezza, insieme a Reale Foundation (la fondazione corporate di Reale Group), in collaborazione con la Rete delle Fattorie Sociali e l’Università di Roma Tor Vergata.
Il bando mette in palio tre premi da 40.000 Euro ciascuno per altrettanti progetti innovativi di agricoltura sociale. Inoltre, ai capofila dei tre progetti selezionati sarà assegnata una borsa di studio per la frequenza al Master di Agricoltura Sociale all'Università di Roma Tor Vergata. Al bando possono partecipare imprenditori agricoli, cooperative o associazioni, con progetti dedicati alle categorie deboli, cioè minori e giovani in condizione di disagio sociale, anziani, disabili, immigrati che godano dello stato di rifugiato o richiedente asilo. La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata al 15 ottobre 2019. Per la selezione dei vincitori la procedura prevede due fasi distinte: una votazione online e una valutazione di merito da parte della Commissione di Esperti nominata dagli organizzatori. I vincitori saranno decretati dalla giuria entro la fine di dicembre 2019. I tre progetti dovranno essere realizzati entro fine 2020.