Stampa

Grazie a un provvedimento approvato dalla giunta regionale lombarda su proposta dell’Assessore Rolfi, dalla stagione venatoria 2019 il tesserino sarà inviato direttamente a casa dei cacciatori lombardi attraverso il servizio postale. Accogliendo una richiesta da tempo avanzata dal mondo venatorio, la Regione mira così a superare incombenze burocratiche e disguidi nella distribuzione avvenuta attraverso gli enti locali. Anche questo è un piccolo passo verso la semplificazione.