Immagine
Confagricoltura
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


E’ partita da alcune settimane una raccolta firme tra i cittadini dell’UE per sostenere l’iniziativa "Grow scientific progress: Crops matter", promossa da un gruppo di giovani ricercatori europei e sostenuta da Confagricoltura. L’iniziativa punta a sensibilizzare l’UE nei confronti dell’innovazione ed, in primis, delle nuove tecniche di selezione vegetale (le “New Breeding Techniques-NBTs”). L’obiettivo di questa proposta è ottenere una revisione dell’attuale quadro normativo europeo in materia di OGM, che tenga conto dell’evoluzione delle tecniche di selezione genetica e preveda, quindi, una distinzione (che oggi non esiste) tra OGM e NBTs. Queste ultime, infatti, portano a miglioramenti del corredo genetico delle piante simili a quanto può essere ottenuto con metodi tradizionali o a quanto può accadere casualmente in natura, ma con maggior precisione e rapidità, quindi non ha senso vietarne l’utilizzo come se si trattasse della transgenesi, da cui si ottengono gli OGM Per aderire all’iniziativa bisogna firmare il modulo che si trova sul sito https://www.growscientificprogress.org/?lang=it. E’ possibile procedere alla raccolta delle firme sino al 25 luglio 2020; dovrà essere raccolto almeno un milione di firme (54.750 in Italia): un obiettivo raggiungibile, nell’interesse dell’innovazione, della scienza e, quindi, della nostra agricoltura