ASito
Confagricoltura 
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


Di seguito le principali misure introdotte, in vigore da lunedì 26 ottobre fino al prossimo 24 novembre, che più direttamente toccano il nostro settore:
COMMERCIO: sabato e domenica chiusura grandi strutture di vendita, chiusi negozi all’interno dei centri commerciali. Aperti solo per vendita generi alimentari, alimenti e prodotti per animali domestici, prodotti cosmetici e per l’igiene personale, per l’igiene della casa, PIANTE E FIORI E RELATIVI PRODOTTI ACCESSORI, nonché farmacie, parafarmacie, tabaccherie e monopoli. Obbligo di esporre all’esterno degli esercizi commerciali cartello con numero massimo di persone consentite all’interno
RISTORANTI: Bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie chiudono alle ore 18.00. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, solo se non conviventi. È fatto obbligo di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti. Consentita ristorazione con consegna a domicilio, e fino alle 23.00 asporto o modalità drive-trough. Vietato sempre il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico. Divieto di consumare cibi e bevande in luoghi pubblici o aperti al pubblico dopo le ore 18.00
STRUTTURE RICETTIVE: le attività delle strutture ricettive sono esercitate a condizione che sia assicurato il mantenimento del distanziamento sociale, garantendo comunque la distanza interpersonale di sicurezza di un metro negli spazi comuni, nel rispetto dei protocolli e delle linee guida adottati dalle Regioni.