Immagine
Confagricoltura
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


Come noto, è stato approvato di recente dal Consiglio dei Ministri il disegno di Legge di Bilancio, che rappresenta la manovra finanziaria per il 2017 che dovrà essere approvata dal Parlamento entro fine anno. Riportiamo di seguito i punti principali che interessano l’agricoltura:

  • azzeramento dell’IRPEF per un periodo triennale per i titolari di redditi dominicali ed agrari in possesso della qualifica IAP o CD;
  • decontribuzione per gli agricoltori under 40: riguarderebbe IAP e CD, relativamente alla loro posizione pensionistica;
  • premi produttività dipendenti: aumento da 2000 a 3000 euro dell’importo assoggettato all’imposta sostitutiva del 10%;
  • aumento da 50.000 a 80.000 euro della fascia dei redditi che beneficia della detassazione del premio di produttività;
  • riconosciute specifiche agevolazioni fiscali per i titolari di reddito di impresa (aziende a bilancio), sotto forma di incremento delle quote di ammortamento del costo dei beni strumentali nuovi e di quelle per i beni innovativi;
  • crediti di imposta e detrazioni fiscali per le spese in ricerca e per le start-up;
  • riduzione dell’IRES dal 27,5 al 24% per  SPA, SRL, Soc. Coop, Enti;
  • chiusura di Equitalia e affidamento dei compiti di riscossione all’Agenzia delle Entrate;
  • è disposta inoltre una sanatoria per le cartelle esattoriali;
  • regime di tassazione “separata” (IRI, Imposta sul reddito di impresa) per i titolari di reddito di impresa;
  • sgravio fino a 3250 euro/anno per 3 anni per assunzione a tempo indeterminato o in apprendistato di uno studente che ha svolto tirocinio in azienda;
  • sostegno alle pensioni più basse e anticipo pensionistico (APE).