ASito
Confagricoltura 
Milano Lodi e Monza Brianza

 

da sempre al servizio dell'Agricoltura e delle Imprese Agricole

 


Nell’ambito dell’evento, sabato 28 settembre alle ore 16.30, presso il tendone di Piazza della Vittoria, si terrà un convegno organizzato dalla nostra Confagricoltura MILOMB sul Made in Italy e i marchi di qualità, dal titolo accattivante: “Cos’è DAVVERO il Made in Italy?”. Al dibattito sarà presente anche il Presidente Confederale Massimiliano Giansanti, oltre ovviamente al nostro Presidente Antonio Boselli, che farà gli onori di casa; insieme a loro, l’Assessore regionale Fabio Rolfi, Roberto Brazzale, Presidente Industria Casearia Brazzale Spa, Laura Ferrari, Presidente Industria Casearia Ferrari.

Come noto, la UE alcune settimane fa ha emanato un provvedimento con cui autorizza gli Stati membri ad erogare, dopo la metà di ottobre, l’anticipo del 70% dei contributi DU PAC per il 2019. Peraltro, la Regione Lombardia ha già erogato il “suo” anticipo, a luglio, effettuando i pagamenti con risorse proprie; la % di contributo liquidata è stata del 50%. Di conseguenza, a fine ottobre la Regione dovrebbe procedere ad erogare a tutte le aziende il “20%” di differenza; naturalmente procederà a liquidare anche le aziende che non hanno ricevuto l’anticipo a luglio.

BELLANOVARiportiamo di seguito in estrema sintesi le prime dichiarazioni del neo Ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova dopo la sua nomina: “Al lavoro da subito, per rafforzare la strategicità per il nostro Paese di un segmento come quello primario, per un agroalimentare moderno e di qualità, capace di attrarre occupazione. C’è' molto da fare: penso al sostegno all'export agroalimentare, agli investimenti nelle filiere per migliorare i rapporti tra agricoltori e trasformatori (su 100 euro di spesa, infatti, solo 2 restano agli agricoltori): dignità ed equità sono per me due parole chiave. C’è poi necessità di un'agricoltura finalmente attrattiva per le nuove generazioni. L'interlocuzione con le imprese sarà cruciale, come quella con le Regioni. In Europa occorrerà difendere l'agricoltura mediterranea. Altre tematiche urgenti: battaglia aperta al caporalato ed emergenza Xylella”.

Il Presidente Confederale Massimiliano Giansanti, nel fare gli auguri al nuovo Governo e in particolare al neo Ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova, ha confermato la disponibilità totale di Confagricoltura alla collaborazione, sottolineando che occorre ragionare insieme al più presto sui temi sollevati dalla Bellanova (export, filiere, lavoro), per definire un programma strategico per l’agricoltura italiana.
“In un contesto internazionale sempre più complesso – ha aggiunto -servono decisioni immediate e iniziative a respiro pluriennale: infrastrutture, riduzione del cuneo fiscale sul lavoro, sburocratizzazione, investimenti per l’innovazione, sostenibilità ambientale, contrasto ai cambiamenti climatici e bioeconomia sono tappe fondamentali per la definizione di un piano di rilancio dell’agricoltura italiana e di crescita economica del Paese. In questo contesto la rinascita di un ministero dedicato all’innovazione e al digitale è un segnale di rilievo”
Infine in Europa, Confagricoltura auspica che il nuovo governo prenda una chiara posizione sulle scelte fondamentali per il settore, sia per ciò che concerne la riforma della PAC, sia per la salvaguardia del budget agricolo nel bilancio UE.

Q8E’ ripresa la pubblicazione sul nostro sito www.confagrimilo.it delle quotazioni giornaliere dei prezzi del gasolio nell’ambito del servizio “ACQUISTO GASOLIO AGRICOLO” istituito a favore delle imprese agricole associate grazie ad una convenzione stipulata con Q8.
Per qualsiasi informazione e per procedere con l’acquisto del quantitativo necessario di gasolio, ogni azienda può fare riferimento al proprio Ufficio Zona.

 

Con il 1° luglio 2019 entrano in vigore nuove regole sul fronte del termine di emissione e di sanzioni applicate in caso di invio tardivo della fattura elettronica al SDI; quindi, dopo i sei mesi di moratoria, arrivano importanti cambiamenti.
Per quanto riguarda il termine per l’emissione, a partire dal 1 di luglio la fattura elettronica dovrà essere emessa entro il termine di 12 giorni dalla data di effettuazione dell’operazione e scatteranno le sanzioni in caso di invio in ritardo.
In tema di sanzioni, se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo, la sanzione va da 250 euro a 2.000 euro. Fino al 30 giugno 2019 il periodo di moratoria ha consentito ai titolari di partita IVA di sfuggire alle sanzioni per tardiva fatturazione, con l’emissione entro il termine di liquidazione dell’imposta, oppure di beneficiare della riduzione al 20% nel caso di emissione entro la liquidazione del periodo successivo.
Per i contribuenti con liquidazione IVA mensile il periodo di moratoria terminerà il prossimo 30 settembre 2019.
L’obbligo di fatturazione elettronica viene esteso anche ai rapporti commerciali tra l’Italia e la Repubblica di San Marino.

IMUIl “Decreto Crescita” ha introdotto una importante novità relativamente all’IMU: le società agricole sono equiparate agli imprenditori agricoli a titolo principale (IAP) e ai coltivatori diretti, al fine di includerle nelle agevolazioni fiscali riconosciute a questi ultimi ai fini IMU (di cui all’art. 13, comma 2, del D.L. n. 201/2011). In sostanza, i soggetti IAP societari vengono equiparati alle persone fisiche in possesso della stessa qualifica, e quindi non sono soggetti al pagamento dell’imposta. La norma, tra l’altro, è retroattiva.
Confagricoltura ha espresso soddisfazione per la novità introdotta, che era stata proposta e sostenuta proprio dalla nostra Organizzazione; la questione, che aveva suscitato interpretazioni difformi da parte di diversi Comuni e di alcune sezioni regionali dell’ANCI in relazione al pagamento dell’IMU, ora è chiarita definitivamente.

Ricordiamo a tutti i giovani delle aziende agricole associate che l’ANGA MILOMB ha organizzato per il 21 giugno prossimo alle ore 21 a Gaggiano, al Green Events Natura Boscaccio, SP 139. INTERVENITE NUMEROSI!!!

LOCANDINA